L’ordito nella produzione tessuti

La preparazione dell’ordito per la produzione dei tessuti è la prima fase di produzione vera e propria: dalla scrivania del designer si passa all’orditoio. Il tessuto progettato ha soddisfatto le verifiche estetiche e tecniche e attende di essere realizzato davvero.

Dal designer all’orditoio

Dopo la fase di design del tessuto – in cui l’ufficio stile seleziona, insieme all’ufficio tecnico, i filati migliori per l’ordito e la trama – comincia il processo di produzione: il filato di ordito, raccolto attorno al subbio tramite i macchinari del reparto di orditura, aspetta di essere portato al telaio per la tessitura.

subbio ordito produzione tessuti

L’attenzione alla qualità nella produzione

Un componente tecnologico fondamentale sono le lamelle del telaio. Presenti sin dagli albori della tessitura meccanica, le lamelle che saltellano su ogni filo di ordito sono fondamentali per la qualità della produzione: se si rompe un filo, la lamella scivola in basso e ferma il telaio, così un tecnico può intervenire; e garantire un tessuto senza difetti.

 

Tessuti omogenei alla vista e al tatto

Nel telaio piano sono i licci, negli occhielli dei quali passano i fili di ordito, a dare il ritmo alla tessitura e a realizzare l’intreccio con il loro movimento alternato. I fili di ordito si alzano e si abbassano; il filo di trama si dispone davanti al pettine, che batte regolare sull’intreccio appena formato: è questo il ritmo continuo che crea i tessuti; piacevoli e omogenei sia alla vista che al tatto.

 

Esigenze estetiche, tecniche e di mercato

Il risultato finale è il nuovo tessuto pronto per la spedizione – dopo che sarà passato sotto gli sguardi attenti del reparto qualità. Dall’apparentemente semplice filato avvolto attorno al subbio abbiamo ottenuto tessuti di ogni tipo e armatura, in base alle esigenze che ogni cliente ci chiede di soddisfare. Infatti, la scelta dei filati per ordito e trama non risponde solo a esigenze estetiche o di mercato: da ogni filato – e quindi da ogni combinazione di filati – si ottiene un tessuto con precise caratteristiche tecniche.

armatura ordito produzione tessuti

Vuoi conoscere i filati di ordito che compongono i tessuti che possiamo realizzare per te e i tuoi clienti? Alla pagina dei contatti trovi tutti i nostri recapiti. Chiamaci o scrivici: i nostri tecnici sono a tua disposizione per rispondere a ogni domanda e consigliarti al meglio.

Tessuti colorati per l’arredamento

La maggior parte dei tessuti che produciamo ricadono sotto l’ampia definizione di tessuti colorati. Ma quando parliamo di tessuti colorati dobbiamo distinguere diverse tipologie:

  • tessuti tinti in filo;
  • tessuti stampati;
  • tessuti tinti in pezza.

Tessuti tinti in filo

cartellini con campioni di filati di varie cromie per la produzione di tessuti colorati

I tessuti tinti in filo sono la parte più importante del nostro catalogo. Permettono una grande varietà di combinazioni, sia dal punto di vista estetico che del materiale, e hanno caratteristiche speciali anche per la tenuta del colore

La scelta dei filati adatti è la prima sfida di design che affrontiamo nella creazione di un nuovo tessuto, scegliendo nella vasta gamma di colori e materiali a disposizione. Sarà poi la combinazione di filati colorati e di design a definire lo stile del tessuto, che sia un tinta unita, una fantasia o un pattern geometrico.

Tessuto per arredamento con pattern geometrico bianco su fondo rosso

Tessuti stampati

Sicuramente la massima libertà espressiva si raggiunge con i tessuti stampati. Il tessuto diventa quasi la tela di un pittore, sulla quale trovano posto colori e forme. Le possibilità di personalizzare lo stile sono pressoché infinite. 

E fra le prerogative del nostro ufficio design ci sono appunto le proposte personalizzate. Tessuti colorati, tinta unita e stampati, compongono collezioni dalla spiccata personalità, texture uniche sia alla vista che al tatto.

Composizione di tessuti colorati stampati a foglie viola e tinta unita giallo e bianco

Tessuti tinti in pezza

Oltre a quelle dei tinti in filo e degli stampati, l’altra grande famiglia di tessuti colorati è quella dei tinti in pezza. Le caratteristiche principali che li distinguono sono la grande flessibilità cromatica e la possibilità di personalizzazione con colori a campione. 

I tessuti colorati tinti in pezza nascono a livello industriale per grandi produzioni in termini di quantità. Ma, poiché la tintura in pezza si abbina bene, a livello di processo produttivo, con altre finiture (come antimacchia o ignifugo), abbiamo inserito una selezione di tinti in pezza anche fra le nostre proposte al taglio.

Rotoli di tessuto colorato ammucchiati su uno scaffale

Per scoprire tutte le potenzialità dei tessuti colorati, che siano tinti in filo, stampati o tinti in pezza, e creare un prodotto speciale per te e i tuoi clienti, contatta il nostro ufficio stile: i nostri designer e tecnici sapranno consigliarti e lavorare al meglio per soddisfare le tue esigenze.

Come nasce un tessuto per divani

Il processo di creazione di un tessuto per divani è senza dubbio una delle parti più entusiasmanti del nostro lavoro. Coinvolge tutta l’azienda nel suo insieme ed è una sfida continua per soddisfare (e a volte anticipare) le esigenze dei nostri clienti.

Vediamo insieme quali sono le fasi che trasformano un’idea sulla scrivania dell’ufficio stile in un articolo disponibile nei cataloghi dei rivenditori, negli showroom delle aziende che producono imbottiti, nei laboratori di tappezzeria.

Sicuramente le prime suggestioni arrivano proprio dai clienti stessi. In un dialogo costante, la nostra rete commerciale ascolta, interpreta e suggerisce quali sono le tendenze del mercato; quali nuove proposte c’è bisogno di sviluppare. 

Ascoltiamo il mercato

L’ascolto del mercato non è solo il primo passaggio fondamentale, ma è un’attenzione costante che accompagna tutte le fasi di creazione del tessuto; affinché la creatività dell’ufficio stile si esprima al meglio non solo lungo percorsi di qualità estetica e tecnica, ma anche su solide basi di concretezza commerciale

Le prime suggestioni possono arrivare dal mondo della produzione di divani su vasta scala, da un rivenditore italiano o estero, da un laboratorio artigiano, da un tappezziere: in questa fase è fondamentale ascoltare.

Rocca di filato marrone
Uno dei tanti filati a disposizione dell’ufficio stile

Progettiamo il tessuto

Una volta che l’ufficio stile ha individuato il tipo di tessuto di cui il mercato ha bisogno, comincia la vera e propria fase di design: a volte si parte da articoli già presenti a catalogo, per i quali è sufficiente un restyling; altre volte si testano nuovi accostamenti di materiali normalmente disponibili a magazzino; altre ancora si sperimentano nuovi accostamenti di nuovi filati.

La sfida più tipica è la creazione di un tessuto del tutto nuovo, realizzato però con filati che fanno normalmente e storicamente parte della nostra produzione.

Scegliamo i filati giusti

Ovviamente tutte le fasi di creazione di un tessuto sono importanti, ma la fase di selezione dei filati è forse la più delicata e complessa. Scegliere i filati giusti significa infatti soddisfare almeno tre diverse necessità:

  • estetica (dobbiamo ottenere un tessuto che sia visivamente come lo abbiamo progettato);
  • tecnica (in fase di produzione, del tessuto prima e del divano poi, dobbiamo garantire la lavorabilità e la durata nel tempo delle qualità);
  • commerciale (dobbiamo realizzare un tessuto in linea con il posizionamento del mercato per il quale il tessuto è pensato).

Per soddisfare queste tre necessità, sono tanti i filati a disposizione: cotone, lino, lana, viscosa, poliestere, acrilico e altri.

Proponiamo le varianti colore

Anche la scelta della proposta cromatica è una fase in cui è evidente quanto sia fondamentale ragionare guardando al mercato al quale ci si rivolge. Come qualsiasi altro settore del mondo del design, anche quello dei tessuti per l’arredamento è ovviamente caratterizzato da mode e stagionalità. 

Il passo in più che sempre ci impegniamo a fare, nel proporre una gamma colore, è di stare attenti innanzitutto alle peculiarità dei nostri clienti, sia in termini di diffusione territoriale che di stile e fascia di mercato; e non soltanto alle tendenze generali del settore.

La maggior parte degli articoli ha una coloritura ampia, oltre le venti varianti; e, se è il caso, texture o geometrie caratteristiche e ben riconoscibili.

Confezioniamo i campioni

Una volta che la fase di design è terminata con la scelta delle varianti colore più indicate ed efficaci, il lavoro passa alla produzione. Dai telai escono i primi prototipi del nuovo tessuto e si verifica che, sia alla vista che al tatto, il tessuto sia all’altezza degli standard di qualità.

Poi è il turno del laboratorio campioni, che darà concretezza, con gusto e precisione, alle proposte di colore; e realizzerà così le gamme colore da presentare ai clienti – e che i clienti presenteranno a loro volta.

Tessuto con colori neutri e fiore bianco
Un dettaglio del nuovo tessuto appena creato

Ascoltiamo il mercato, di nuovo

Siamo partiti dall’ascolto dei clienti e delle loro esigenze; l’attenzione al mercato ci ha accompagnato lungo tutte le fasi di creazione del tessuto; e naturalmente il mercato dirà se il nostro lavoro di creazione del tessuto è stato fatto a regola d’arte. Spesso un tessuto nasce e piace subito; altre volte ci sono delle piccole cose da aggiustare – magari alleggerirlo un po’, o aggiungere un colore in più. 

La nostra soddisfazione è nel vedere soddisfatti i nostri clienti, perché siamo convinti che il segreto della creazione di un nuovo tessuto e del suo successo stiano nella collaborazione fra loro e noi.

Il nostro ufficio stile è a disposizione: per qualsiasi chiarimento, supporto e sviluppo di prodotti per i progetti che avete in mente – o anche per richiedere una gamma colori degli ultimi tessuti creati – contattateci.